“La schiava dei Tudor” di Isabella Izzo

download (1)Dayla è una giovane ragazza africana. La sua vita è semplice nella sua terra, ma serena e spensierata, fin quando un giorno però tutto cambia. Il suo villaggio viene assaltato e la sua famiglia distrutta. Tra mille orrori il suo destino si trasforma in quello di una schiava. La sua determinazione e il suo coraggio, e un po’ di fortuna, però, la aiuteranno a cambiare il proprio destino. Anche se porta con sé gli orrori e le tristezze appena vissute, Dayla si mostrerà forte e affronterà i vari ostacoli che la vita le presenta e alla fine la propria dolcezza la porteranno a scoprire una nuova ragione di vita, un grande amore, ma non privo di ostacoli.

Tra voglia di rinascita e incertezze, il suo cuore guiderà i suoi passi lungo terra nuova eppure appartenente a una parte di sé, perché suo padre veniva proprio da lì e in lei rivive nei suoi tratti in un mix di forme dai colori nocciola.

“Tanto dolore, tanto lamento che il mio cuore rischio’ di scoppiarmi in petto! Mi tappavo le orecchie, mi coprivo gli occhi, ma poi mi accorgevo che a nulla valeva perché mia anima era dolorante tanto quanto le loro e il pianto che udivo non era solo quello dei bambini, ma veniva da dentro di me. Ero io che piangevo, insieme agli altri. ”

… E lei, il suo impulso di abbracciarlo, di stargli accanto e di sfiorarlo continuamente, che solo a pensarci arrossiva. Era una sensazione strana, intensa, che la faceva sentire viva e felice come mai prima di allora. Masala era il suo presente, ma non le bastava; lo voleva nel proprio futuro, accanto per sempre. Ma lui non sapeva niente di lei …

Lei posò una mano sulla sua e lui l’attiro’ a sé stringendola contro il proprio corpo. Lei rise maliziosa, poi iniziarono a ballare. I loro visi si specchiavano negli occhi dell’altro, mano nella mano le loro dita incrociate si stringevano unite come catene indistruttibili, l’abito di lei frusciava dolcemente sul tappeto di foglie. Lui poggio’ la fronte sulla sua, lei chiuse gli occhi e si abbandonò a quel magico momento e il mondo svani’.

Potete acquistarlo: QUI

[banner network=”altervista” size=”468X60″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.