Il Merlo e il Corvo è il nuovo romanzo recensito da Giulia.

Il Merlo e il Corvo di Federico Foria è il nuovo dark fantasy investigativo recensito da Giulia.

Trama:

Foce di Quinsia è un paese sperduto tra le montagne, dove la tranquillità regna sovrana. Almeno, così pensa Alfredo, detto Fred, dell’agenzia investigativa No Panic, quando si trova a dover raccogliere notizie assieme al padre sulla vecchia fiamma di un cliente: Matilde Ferraris.

Tuttavia, Foce di Quinsia nasconde un segreto, celato tra le ceneri della vecchia fabbrica di matite, nelle leggende sugli insoliti Corvi funerei e Merli sognatori e sulla strana vecchia che sembra sapere, della vicenda di Matilde, più di quanto sembri.

Recensione:Il Merlo e il Corvo

Il Merlo e il Corvo, di Federico Foria (Elison Publishing), è un dark fantasy investigativo con un buon punto di partenza, un’idea graziosa e uno sviluppo altalenante. Il che è un peccato, perché nell’insieme è una lettura molto gradevole, ma che pecca di numerose ingenuità.

Per cominciare, la narrazione in prima persona si presta facilmente a numerosi infodump. L’incipit è un susseguirsi di spiegazioni, come se l’autore e il protagonista avessero fretta di farci sapere tutto e subito di Alfredo e del mondo che lo circonda, senza lasciare spazio allo svolgersi degli eventi. Inoltre, il tono goliardico e usato lascia presagire un romanzo young adult, cosa che questo libro non è affatto.

Ciò nonostante, il punto di vista è ben gestito: non ci sono momenti in cui il protagonista sa troppo, o troppo poco, rispetto alle conoscenze che dovrebbe avere, il che è un gran merito, visto che la prima persona è tra le più complesse da rendere bene. Si oscilla così tra il fastidio per gli “spiegoni” e uno stile narrativo avvincente, che ti trascina presto a Foce di Quinsia.

Qui, comincia la vera altalena: a personaggi caratteristici e complessi come Matilde, che a costruzione è in assoluto il mio preferito, si affiancano macchiette come Magda, che riflette in toto lo stereotipo della ragazza bella, artistica, intelligente, estrosa, generosa, ecc., oggi tanto in voga.  Similmente, le leggende legate ai Corvi Funerei e ai Merli Sognatori, di grande impatto e che mi hanno fatto sperare in un loro approfondimento e sviluppo, finiscono con l’essere dimenticate per parte del romanzo e rispuntare fuori verso il finale.

Veramente buono, invece, l’intreccio investigativo e i colpi di scena non previsti, soprattutto nella risoluzione finale che non mi aspettavo del tutto.

In conclusione, Il Merlo e il Corvo è un romanzo in grado di far trascorrere piacevolmente un pomeriggio, sebbene pecchi di quelle ingenuità e refusi che un editing più approfondito avrebbe saputo limare. Nel complesso, un buon lavoro, anche se non memorabile.

Giulia Manzi

Valutazione complessiva ***

Una risposta a “Il Merlo e il Corvo è il nuovo romanzo recensito da Giulia.”

  1. Libro molto scorrevole, nonostante lo “spessore” e l’evoluzione della trama. Sempre imprevisto e palpitante, un po’ lento inizialmente, ma arrivando alla fine, tutto fa parte di un disegno ben costruito. Francis, il vigile Felice e Alfredo i miei personaggi preferiti, caratterizzati comunque tutti benissimo. Finale di grande effetto.
    Una lettura ben spesa per passare qualche giorno in suspence, a me è molto piaciuto. Complimenti per la scelta della canzone, mi ha proprio immaginato la gita di ALfredo e Magda tra le montagne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.